Il Museo del Violino

Un museo unico al mondo per conoscere lo strumento sovrano a Cremona: il violino.


Descrizione

Un museo unico al mondo per conoscere lo strumento sovrano a Cremona: il VIOLINO. Attraverso un percorso emozionante e coinvolgente che si snoda lungo dieci sale vengono illustrate le origini dello strumento, il suo ruolo nella storia della musica, l´importanza della liuteria cremonese attraverso i secoli, le diverse scuole sviluppatesi in Italia dal Cinquecento al Novecento, la rete internazionale dei Friends of Stradivari che mette a disposizione del museo rarissimi strumenti antichi di proprietà privata.
Il percorso include un approfondimento sull’attività e sulla figura di Antonio Stradivari, con gli oggetti originali facenti parte della sua bottega. Un corpus di circa 700 pezzi di grande rilevanza storica e artistica, attraverso i quali è possibile ricostruire i dettagli tecnici della costruzione di un violino secondo il metodo stradivariano: attrezzi, forme in legno, modelli cartacei per viole, violini, violoncelli, arpe, liuti e strumenti a corda.
Il cuore pulsante del museo è costituito dallo Scrigno dei Tesori che espone 12 strumenti simbolo della liuteria cremonese.
Strumenti dal valore inestimabile, dal suono inconfondibile e inimitabile, che in passato appartennero a stimati musicisti come J. Joachim o P. Zuckerman o R. Lauricella o a noti collezionisti come T. Hammerle. Di prodigiosa fattura tecnica, dotati della vernice originale e di quelle qualità acustiche uniche che permettono di riconoscere la superiorità della scuola cremonese in tutto il mondo. Furono costruiti tra il XVI e il XVIII secolo dai rappresentanti delle tre famiglie di maestri liutai: Amati, Guarneri e Stadivari.

Strumenti vivi che ancora oggi fanno risuonare la propria melodiosa e inimitabile voce nelle sale del museo durante le audizioni organizzate per i gruppi turistici.
 

Strumenti esposti
Violino: "II Carlo IX di Francia" costruito da Andrea Amati nel 1566
Viola: "La Stauffer", costruita da Antonio e Gerolamo Amati nel 1615
Violino:"L´Hammerle", costruito da Nicolò Amati nel 1658
Violino: "Il Clisbee", costruito da Antonio Stradivari nel 1669
Violino: costruito da Francesco Ruggeri nel 1675
Violino: "Il Quarestani", costruito da Giuseppe Guarneri figlio di Andrea nel 1689
Violoncello: "ex Cristiani", costruito da Antonio Stradivari nel 1700
Violino:"Il Cremonese 1715", costruito da Antonio Stradivari nel 1715
Violino:"Il Vesuvius", costruito da Antonio Stradivari nel 1727
Violino: "Lo Stauffer", costruito da Giuseppe Guarneri, detto del Gesù, nel 1734

www.museodelviolino.org


condividilo su