Basilica di Santa Maria della Steccata

Descrizione

La Basilica di Santa Maria della Steccata fu costruita tra il 1521 e il 1539 ed è attualmente sede dell’Ordine costantiniano di San Giorgio e del Museo costantiniano della Steccata. L’edificio, che si sviluppa seguendo la pianta a croce greca tipica dell’epoca rinascimentale, ospita al suo interno opere meravigliose: basti pensare agli affreschi del sottarco orientale Tre vergini savie e tre vergini stolte, realizzati dal Parmigianino tra il 1531 e il 1539; o l’Incoronazione della Vergine di Michelangelo Anselmi e l'Assunzione di Maria ad opera di Bernardino Gatti. Particolarmente suggestivo è l’Organo Vegezzi-Bossi-Tamburini, strumento a trasmissione elettrica dotato di quattro tastiere composte ciascuna di 61 note e una pedaliera di 32 che sostitusce nell’utilizzo il precedente Organo Antegnati, dotato invece di una trasmissione integralmente meccanica.