Con Verdi nelle sue terre

Itinerario nei luoghi verdiani


Descrizione

Un percorso guidato nelle terre che hanno visto nascere e vivere il grande compositore dell’Ottocento Giuseppe Verdi, con tappe nei luoghi ricchi di suggestive memorie.

L'itinerario ha inzio a Roncole di Busseto con la visita della casa natale di Giuseppe Verdi e della chiesa di S. Michele Arcangelo dove è conservato l’organo sul quale il compositore suonò da ragazzo.

Si prosegue con la visita del centro storico a Busseto: la piazza principale con la statua monumentale di Giuseppe Verdi, il Museo Verdiano di Casa Barezzi ricco di straordinari cimeli verdiani e di una interessante documentazione iconografica sulla carriera del Maestro dalla giovinezza alla morte, il Teatro dedicato al compositore oggi sede di importanti manifestazioni musicali.

In seguito una suggestiva tappa a Villanuova d’Arda nel cuore della campagna bussetana per la visita di Villa S. Agata dove il Maestro visse con Giuseppina Strepponi: passando attraverso la sala rossa, lo studio, la stanza della Strepponi, lo studio, e la stanza del Maestro sarà possibile ammirare il mobilio originale e numerosi oggetti di verdiana memoria. All’interno della villa è stata anche ricostruita fedelmente la stanza dell’Hotel de Milan dove il Maestro spirò il 27 gennaio 1901.
All’esterno il visitatore potrà intrattenersi nel vasto parco, con la passeggiata lungo il laghetto, la cantina, la cappella, la stalla e il deposito dove sono esposte alcune delle carrozze appartenute a Giuseppe Verdi.

Per gli appassionati si può continuare la visita con il Museo Nazionale Giuseppe Verdi in Villa Pallavicino, una delle ville più maestose del parmense, sede del nuovo museo inaugurato il 10 ottobre 2009 in occasione dell’anniversario della nascita del Maestro. Attraverso un affascinante percorso storico, ideato dallo scenografo e regista Maestro Pier Luigi Pizzi, le 27 opere verdiane sono rappresentate con la riproduzione delle scenografie originali dell’archivio Ricordi, gli ambienti socio-culturali dell’8oo, le luci teatrali. Durante la visita le musiche immortali in sottofondo regalano forti emozioni al visitatore.


E´ possibile completare l’itinerario:
- Reggia di Colorno
- Rocca Meli Lupi di Soragna
- Passeggiata nel borgo medievale di Castel Arquato
- Visita del centro storico di Parma
- Degustazione guidata di prodotti tipici della pianura parmense e piacentina

condividilo su