Cremona, itinerario per non vedenti e ipovedenti

Un percorso multisensoriale nella città di Cremona


Descrizione

L’itinerario, ideato con la collaborazione di persone non vedenti, consente di visitare i principali monumenti della città di Cremona e di scoprirne il fascino con l´ausilio di una guida esperta e appassionata. Il percorso multisensoriale, ricco di stimoli sonori, olfattivi e tattili, prevede attività diverse: ascoltare la musica dei violini cremonesi, toccare le pietre e le opere d´arte che la città ha consegnato ai posteri, conoscere i profumi, gustare i sapori dei prodotti gastronomici tipici della nostra terra di fiume. 


LA PIAZZA DEL DUOMO
La presentazione dei monumenti della piazza del Duomo avviene attraverso un plastico artigianale in legno che i visitatori possono toccare e che riproduce in scala la Cattedrale, il Battistero romanico, il Palazzo Comunale, la Loggia dei Militi e il Torrazzo.
I monumenti della piazza vengono poi visitati singolarmente: i visitatori imparano a conoscere il cuore pulsante della città ascoltando il raccondo della guida, toccando alcune opere, giocando con la particolare acustica di alcuni luoghi. Per i più temerari è prevista la salita sul Torrazzo, la torre campanaria in muratura più alta d´Europa, un luogo davvero speciale e ricco di sorprese.


ANTONIO STRADIVARI E LA LIUTERIA CREMONESE
All’interno del Museo del Violino è possibile assistere ad un’audizione musicale di circa 15 minuti durante la quale un musicista suona uno degli strumenti antichi simbolo della liuteria cremonese, costruiti dai celebri maestri liutai del passato Stradivari, Amati e Guarneri. Un prezioso violino di Stradivari risuona a pochissimi metri di distanza dagli spettatori regalando intense emozioni.
Il Museo offre, inoltre, un percorso multisensoriale ricco ed entusiasmante per scoprire la storia del violino e la sua importanza nella cultura cremonese.


LA BOTTEGA DEL LIUTAIO
La visita di una bottega di liuteria consente di scoprire il fascino della moderna liuteria: il profumo delle vernici naturali, i legni esposti per la stagionatura decennale, i grandi e piccoli attrezzi dell’artigiano (le sgorbie, le pialle, le rasiere ecc.), i disegni e le “forme interne” peculiari della tradizione cremonese… tutto da toccare, odorare, sentire…


ARTI VISIVE PER NON VEDENTI
La Pinacoteca Civica di Cremona espone due importanti opere d’arte riprodotte a rilievo per non vedenti: il San Francesco in meditazione di Caravaggio e una singolare Testa reversibile dell’Arcimboldo.


LE ORIGINI ROMANE DELLA CITTA’ DI CREMONA 
Cremona fu fondata dai romani nel 218 a.c.: molte testimonianze della città romana sono attualmente custodite nel Museo Archeologico allestito nella Chiesa sconsacrata di San Lorenzo. Alcuni dei manufatti in esposizione sono stati riprodotti in rilievo con didascalie in braille e possono essere toccati dai visitatori.
Una interessante esperienza è la discesa a 4 metri sotto il livello del suolo in Via Solferino (a pochi metri dalla piazza del Duomo) per percorrere insieme un tratto originale di strada basolata romana con la proiezione di un breve video introduttivo sull’importanza di Cremona al tempo dei romani.


I SAPORI DELLA PIANURA PADANA
Una visita di Cremona non può tralasciare una tappa per scoprire i sapori dei prodotti tipici della nostra pianura: salame cremonese, provolone dolce o piccante, grana padano, mostarda, cotechino nostrano e insaccati, marubini e tortelli, torrone, bussolano e pattona. Una semplice degustazione o un pranzo completo… a voi la scelta!!


condividilo su